Mille&unaVoce Home
 
chi siamo
 
i progetti
 
le attività
 
gli eventi
 
contattaci
 
 
Dicono di noi
 
Link
 
 
 
Siamo su FB
 
LE ATTIVITA'
torna a Lo sguardo delle donne

LO SGUARDO DELLE DONNE 2013

 

La Rassegna LO SGUARDO DELLE DONNE del 2913 ha trattato tre temi di grande drammaticità e attualità: l'adolescenza al femminile, l'omosessualità femminile e la violenza domestica.

Sono state affrontate queste tematiche attraverso la conversazione con persone che hanno scritto libri, fatto ricerche, partecipato alla realizzazione di progetti o, come Claudio Cipelletti, realizzato film.

 

Lo sguardo delle donne  
Durante la rassegna abbiamo visto una presenza nutrita di uomini e donne. Siamo molto contente e contenti del successo che ha avuto la nostra iniziativa. Grazie davvero a tutte e tutti per la partecipazione attiva che ha permesso di sviluppare un dibattito molto interessante! A Cinisello per fortuna c'è ancora spazio per la cultura e per il confronto!
Lo sguardo delle donne   Lo sguardo delle donne    
Lo sguardo delle donne
 
Lo sguardo delle donne      
Lo sguardo delle donne
 

PRIMO TEMA: ADOLESCENZA FEMMINILE
Non saremo come i nostri genitori

La serata è stata bella e interessante e ha visto la partecipazione di molte donne e uomini. Momento fortemente coinvolgente quello del break durante il quale le persone hanno avuto modo di scambiare opinioni e senzazioni, ma anche di conoscersi.

Introduzione di Nadia Rosa: I giovani anticipano i cambiamenti

Nella prima parte della serata si è affrontato con Carmen Leccardi il tema: come vedono e come progettano il proprio futuro le giovani donne di questo ultimo scorcio di secolo?

Da un'indagine condotta tra un gruppo di ragazze milanesi risulta che le giovani donne di oggi, a differenza di quelle del passato, rifuggono da progetti di vita a lungo termine in favore di un "futuro breve" più facilmente prefigurabile: una risposta razionale ad un mondo in cui l'avvenire è sempre più incerto

 

Proiezione del film:
17 ragazze (2011)

di Delphine Coulin e Muriel Coulin

In Francia, sulla costa atlantica della Bretagna, un gruppo di ragazze di 17 anni frequentanti la stessa scuola, si mette d'accordo di rimanere incinta. Camille, una ragazza forte e decisa, rimane incinta. Aspirando a una vita migliore degli adulti che la circondano e con tranquillità verso il futuro decide di tenere il bambino. Le amiche dopo i primi dubbi -aborto o non aborto?- decidono di sostenerla e iniziano a fantasticare una vita tutte insieme, tutte incinte, libere dall'oppressiva mentalità dei genitori; si mettono allora all'opera per realizzare il loro sogno e a poco a poco il numero di gravidanze di giovani liceali della stessa scuola cresce: caos tra gli adulti, insegnanti e genitori, che non riescono a comprendere il gesto delle ragazze, incapaci di pensare a un prospettiva diversa dalla loro, incapaci di comprendere, hanno dimenticato il desiderio di vita e l'autoaffermazione nel mondo tipiche dell'adolescenza.

Inizialmente vissuto come un gesto materno verso i loro futuri figli, questo diventerà un atto di sfida alle famiglie, alla scuola e alle istituzioni

  17 ragazze  

SECONDO TEMA
L'OMOSESSUALITA' AL FEMMINILE

Il prossimo tema che affronteremo il 6 marzo, sarà quello dell'omosessualità e di come all'interno delle famiglie viene affrontata la questione: "Quando, come lo dico ai miei genitori?". "come i miei genitori reagiranno alla notizia" Queste le domande cruciali che molte giovani e molti giovani si pongono. ,
che parla con intensità del rapporto genitori-figli e delle aspettative genitoriali, anche al di là dell'omosessualità.

Parleremo da questo argomento partendo dal film 2 volte Genitori. Un film toccante che ci porterà le testimonianze di molti genitori che hanno avuto il coraggio e la passione di raccontarsi. Il 6 marzo ci ritroviamo al Pertini per la serata dedicata ad un tema delicato ed importante: come reagiscono le famiglie alla notizia dell'omosessualità dei propri figli. Per approfondire la questione, sarà proiettato il film 2 volte genitori. Una pellicola toccante che ci farà parlare e riflettere. Saranno con noi il regista del film, Claudio Cipelletti e alcuni genitori che hanno attraversato questa esperienza e che ci porteranno la loro testimonianza. Alla fine del film e della riflessione che ne seguirà, ci sambieremo fiori ed auguri, mangiando torte e bisotti. Auguri? Sì, certo due giorni dopo sarà l8 marzo, festa per tutte le donne. Vi aspettiamo numerose e numerosi.

Associazione AGEDO

2 VOLTE GENITORI (Guarda il trailer del film)

  2 volte genitori  

TERZO TEMA: LA VIOLENZA DOMESTICA

L'ultimo tema affrontato dalla rassegna è quello della violenza domestica. Alla serata hanno partecipato la dottoressa Monica Moretti dello sportello stalking del omune di Cinisello e l'antropologa Michela Zucca.

La dottoressa Morettiha parlato delle politiche dell'amministrazione comunale volte a cercare di aiutare le donne vittime di abusi da parte dei mariti e dei compagni.Ha fornito anche tutta una serie di informazioni pratiche rispetto all'accessoa questi servizi.

Proiezione del film Ti do i miei occhi di Iciar Bollain

 

  Ti do i miei occhi